• Sede operativa: via Logheretto, 2
    43124 Parma (PR)

  • Contattaci: +(39) 05211 854185
    segnalazioni@amicicani.com

Foto del cane Argo Treviso sul portale AmiciCani

  • 04 maggio 2010
  • Da adottare
  • 805 visite
Sesso: Maschio
Età: 9
Razza: Husky
Taglia: Media
Colore: Bianco e nero
Microchip o tatuaggio: 380098100295269
Referente dell'annuncio: gruppocastelfranco@gmail.com

Noi volontari a storie come quella di argo dovremmo essere più o meno "abituati" visto che tutte le settimane ci segnalano situazioni di inciviltà e crudeltà come questa ma anche peggiori. sono molte le persone che ci chiamano di nascosto per segnalarci che i vicini di casa hanno cani tenuti in condizioni disumane, legati a catena e picchiati dal proprietario che ubriaco non sa dove dar sfogo alla propria rabbia, segregati in box per cavalli denutriti e in mezzo all`immondizia, rinchiusi in recinti e abbandonati a se stessi come argo. dopo anni di volontariato ancora ci chiediamo in casi come questo chi si voglia punire con gesti come questo, perchè abbandonare un cane a se stesso in questo modo non può e dnon deve avere una spiegazione.

la proprietaria si è trasferita circa un paio d`anni fa in città decidendo di lasciare argo nella vecchia casa disabitata.
un giorno la vicina di casa tagliando la siepe più del solito si accorge che argo è sempre stato li in tutti quei mesi e giaceva in un angolo, stremato dalla fame e dalla sete. inizia così a passare del cibo attraverso il recinto tutti i giorni riuscendo a mettere anche dell`acqua.
la "signora", se così la possiamo chiamare, però si accorge che il cane migliora visibilmente il suo stato di salute e intima la vicina di casa a non mettere più cibo e acqua. le ciotole erano spostate e il cane non mangiava più le sue feci come aveva fatto nell`ultimo anno, visto e considerato che erano l`unica fonte di nutrimento in quei 10gg in attesa di un pasto.
la vicina di casa, che aveva chiesto ripetutamente che gli fosse ceduto argo, raccoglie così 50 firme di tutto il quartiere chiedendo che il cane venga sequestrato.
in casi come questo, l`animale viene sequestrato solamente se c`è qualcuno come un`associazione, che si faccia carico delle spese di pensione dell`animale finchè un processo non decida in modo definitivo a chi affidare l`animale.
ricordiamo ancora il giorno in cui, accompagnati dalla polizia locale e dagli operatori dell`asl ci siamo recati sul posto.
quando hanno aperto il cancello argo era spaesato ci guardava e rimaneva immobile all`uscita dal luogo dove, per lunghi e interminabili mesi isolato dal mondo intero a stento ha cercato di sopravvivere all`insaputa di tutto e di tutti esclusa l`unica persona di cui si fidava.
guardava tutti cercando di capire una volta salito in quel furgone dove l`avremmo portato. ci guardava ringhiando, cercava di difendersi dall`uomo, unico artefice fin`ora della vita sofferta che ha avuto. con l`aiuto di una nostra volontaria che lui conosceva perchè si era recata più volte a vederlo, dopo interminabili minuti finalmente è salito sul furgone dell`asl, ignaro di cosa gli "umani" avrebbero deciso stavolta per lui.
ora è ospitato presso una pensione dove ha iniziato finalmente a vivere insieme ad altri cani un`esistenza il più normale possibile. ovviamente non è semplice tutto questo per lui, fin`ora non ha mai avuto niente, diciamo tranquillamente che non è stata vita quella che ha vissuto fin`ora, mai una carezza, mai niente.
ha fatto dei progressi, ma il cammino per lui è ancora molto lungo e anche per questo abbiamo bisogno di un aiuto da parte di chi, leggendo la sua storia troverà un posto nel proprio cuore decidendo di darci un`aiuto utile ad assicurargli questo lungo percorso verso la vita.

la formula dell’ “adozione a distanza” è nata per consentire a molti cani in difficoltà per i quali per
i motivi più vari non si prospetta un futuro in famiglia, di condurre comunque un’esistenza serena ed accettabile in pensione. chi sottoscrive un’adozione a distanza contribuisce alle spese di mantenimento del cane, nonchè alle spese veterinarie necessarie al suo benessere. per chi volesse avere ulteriori informazioni in merito alle “adozioni a distanza” puo’ scrivere a: treviso@oipaitalia.com o telefonare a genny, volontaria oipa al 340.3951855 (feriali dopo le 19,00 o sms). per lui in futuro si potrebbe richiedere anche l`affido temporaneo presso una famiglia.
per poter aiutare argo è sufficiente anche un piccolo versamento sul c/c postale 43035203 intestato a oipa italia onlus specificando nella causale “treviso-argo” oppure fate un bonifico bancario sul conto corrente n° 43 03 52 03 banco posta.
codice iban: it28 p076 0101 6000 0004 3035 203 e inviando successivamente una e-mail a treviso@oipaitalia.com. vi terremo informati sul suo stato di salute e, per chi fosse interessato, previo telefonata, sarà possibile andare a conoscerlo di persona.
se vuoi aiutarlo adottalo a distanza, sarai l’amico che non ha mai avuto.

oipa sezione di treviso
canzian mara
via borgo san daniele 38
povegliano - treviso
339 7760836

treviso@oipaitalia.com
facebook: oipa treviso

Foto del cane Argo Treviso sul portale AmiciCani
Foto del cane Argo Treviso sul portale AmiciCani
Foto del cane Argo Treviso sul portale AmiciCani

Ultimi appelli

Gli ultimi 4 cani inseriti

Cane Bubu e la fatica di sopravvivere in canile! Da adottare

Bubu E La Fatica Di Sopr

Da adottare

Cane margot Da adottare

Margot

Da adottare

Cane cloe Da adottare

Cloe

Da adottare

Cane ibra Da adottare

Ibra

Da adottare